Podcast Fiction: cos’è e come si scrive una fiction audio

Tabella dei Contenuti

Podcast fiction: tutto quello che devi sapere

Il podcast fiction è un tipo di format particolare che, a tratti, ricorda il radiodramma e che, in generale, riporta le caratteristiche della fiction.

Se il podcast è già un prodotto di natura seriale, nel podcast fiction troviamo elementi più legati a narrativa seriale, fatti o personaggi di fantasia che contraddistinguono la fiction.

Meditating at home or in nature using modern technology. Generative AI

Cos’è un podcast fiction

Un podcast fiction è un prodotto che rispetta la struttura propria del podcast, organizzato quindi in una serialità verticale o orizzontale, alla quale aggiunge una componente narrativa caratterizzata da alcuni elementi chiave:

  • ciascun personaggio ha la propria;
  • può esserci una voce narrante di ruolo non-predominante sui personaggi;
  • il sound design ricrea ambiente, paesaggi ed effetti sonori

Nel complesso in questo format si ricrea la storia dell’episodio senza basarsi su una narrazione didascalica bensì utilizzando espedienti sonori come la scrittura per il parlato, la sceneggiatura, l’intervento sonoro e la creazione di immagini sonore.

Come si scrive un podcast fiction

Scrivere un podcast fiction è complesso, servono competenze specifiche e una discreta sensibilità narrativo-sonora; più facilmente il podcast fiction è scritto a più mani, per far sì che il contenuto sia verificato da più professionisti e sagomato al meglio.

Scrivere un podcast fiction, infatti, significa scrivere per immagini sonore, mettendo il suono al servizio dell’immaginazione dell’ascoltatore che, attraverso l’ascolto dovrà comprendere non solo la storia e le azioni dei personaggi, ma farsi un’idea dei paesaggi e dei contesti.

“La nostra immaginazione di un suono o di una forma cambia il modo in cui percepiamo il mondo intorno a noi esattamente come se avessimo udito o visto realmente qualcosa” dice Berger1, e proprio a questo ci riferiamo quando parliamo della complessita della scrittura di un podcast fiction.

Ma in quale modo, quindi, l’immaginazione è coinvolta e determina la qualità di un podcast fiction?

Per spiegarlo useremo la definizione di immaginazione data da Marjorie Taylor: “L’immaginazione è la capacità di trascendere mentalmente il tempo, il luogo e/o le circostanze per pensare a ciò che potrebbe essere stato, pianificare e anticipare il futuro, creare mondi immaginari e considerare alternative remote e/o vicine alle esperienze reali” 

Ciò che il nostro udito coglie nelle voci e nei suoni ci consente di ri-creare l’immagine di ciò che sta accadendo, e la nostra esperienza di ascolto si fa immersiva, consentendoci di comprendere la storia seppure questa non ci viene narrata per filo e per segno.

La componente uditiva, che già comporta nell’audiolibro tradizionale una serie di benefici d’ascolto, qui determina la possibilità di fare della storia una vera e propria esperienza, attivando diverse modalità di relazione e apprendimento.

La scrittura di un podcast fiction, quindi, non può essere affidata al caso (o all’intelligenza artificiale!) perché l’efficacia che deve avere trascende la grammatica e la sceneggiatura, per sfociare nel campo dell’empatia.

Come si legge un podcast fiction

Come per il radiodramma e l’audiolibro, nel podcast fiction leggere non è recitare, ma la componente attoriale di radiodramma e podcast fiction assume uno spessore totalemente diverso poiché l’interpretazione vocale gioca un ruolo importante a pari merito con la scrittura e con il sound design.

La voce deve essere educata al microfono, l’attore/narratore deve padroneggiare la respirazione diaframmatica, la dizione e tutte quelle caratteristiche indispensabili al narratore di audiolibri, al professionista del leggio e a chi vuole lavorare con la voce.

Dar voce al podcast fiction non può essere definito propriamente recitare poiché non vi è ausilio del corpo né studio del personaggio, ma non è (più) leggere con le giuste intenzioni poiché nel podcast fiction l’elemento vocale che determina la credibilità del personaggio diventa l’interpretazione.

Sebbene recitare e interpretare siano due vocaboli simili e, in ambito teatrale ci siano preferenze sull’uso dell’uno o dell’altro, nell’ambito dell’editoria audio usiamo il termine interpretare per definire quella terra di mezzo che distingue l’attore dal narratore.

Se questa distinzione non ti è chiara, ne parliamo spesso nel nostro podcast e facciamo formazione specifica nella nostra academy.

Esempi di podcast fiction

In Italia non sono molti podcast fiction, probabilmente ce ne sono alcuni nelle produzioni di podcast indipendenti che non conosciamo o che non abbiamo trovato, ma vi lasciamo alcuni esempi di realizzazione di podcast fiction.

  1. *Cortesia C. Berger e H.H. Ehrsson/Current Biology ↩︎